CNA Comunicazione e Terziario Avanzato (grafica, immagine, stampa, informatica, tecnologia dell’informazione e della comunicazione)

Sede Direzionale di Torino

Via Millio 26 - 10141 Torino - Tel. 011.1967.2152 - Fax 011.1967.2192 - E.mail: astefanoni@cna-to.it

  • Presidente Aggrezioni di Mestiere: Giuseppe Izzinosa
  • Responsabile: Vitaliano Alessio Stefanoni

CNA Comunicazione e Terziario Avanzato è l’Aggregazione di mestiere che tutela e rappresenta le imprese dei settori editoria, grafica, immagine, stampa, informatica, tecnologia dell’informazione e della comunicazione. A seguito della "Riforma del Sistema CNA" approvata dalla Direzione nazionale, in questa Unione sono confluite le imprese facenti parte delle Associazioni Grafica/CNA e Siaf/CNA a cui si sono aggiunte imprese del settore ICT.

CNA Comunicazione e Terziario Avanzato tutela e rappresenta nei confronti delle istituzioni pubbliche e degli enti amministrativi locali: gli imprenditori dei settori editoria, tipografia e stampa, serigrafia, cartotecnica, copisteria, progettazione industriale e design, disegno grafico, piccole agenzie di pubblicità, web designer, web editor, oltre alle aziende del settore informatico e ai progettisti tecnici, i fotografi di tutte le specializzazioni professionali (cerimonia, ritratto, fotonegozianti, fotografia commerciale, fotografia industriale, reportage, ecc.), i video operatori e i laboratori fotografici, nei confronti delle istituzioni pubbliche e degli enti amministrativi locali.

Vi aderiscono circa 500 imprese nella Città Metropolitana di Torino.

Settore Editoria

Portavoce di Mestiere: Simone Merlino

CNA Editoria
rappresenta oltre 500 piccoli editori a livello nazionale ed è operativa a livello piemontese presso la sede direzionale di via Millio 26. CNA Editoria organizza la partecipazione a fiere collettive per la promozione dell'editoria indipedente ed ha aderito all'Associazione Amici del Salone del Libro di Torino.
CNA Editoria partecipa con un proprio stand collettivo al Salone del Libro di Torino, al Pisa Book Festival e alla Fiera Più Libri Più Liberi di Roma. CNA Editoria Piemonte è rappresentata al tavolo della Commissione regionale per l'editoria prevista per la legge 18/2008.
A livello nazionale e locale CNA Editoria sta portando avanti le seguenti battaglie sindacali: superare le ambiguità della Legge Levi, seguendo l'esempio francese; riconoscere lo status alle imprese culturali; saper fare rete per sviluppare progetti di promozione e comunicazione; guardare all'innovazione tecnologica come un'opportunità per la diffusione del libro; costruire una politica comune insieme alle librerie indipendenti e alle imprese della filiera del libro; superare vecchie modalità burocratiche SIAE (bollino) e rivedere lo studio di settore; programmare attività di formazione per gli editori e gli addetti del settore.
CNA Editoria offre ai propri soci i seguenti servizi: facilità di accesso al credito attraverso convenzioni con Unipol Banca e altri importanti gruppi bancari; convenzioni con i migliori corrieri; convenzioni Unipol Sai Assicurazioni auto, abitazione, infortuni, malattie; CNA Cittadini, sconti agevolazioni, privilegi dalle migliori imprese italiane nel mondo dell'artigianato, del commercio e dei servizi; Patronato EPASA CNA, previdenza, infortuni, malattie professionali, migrazioni; CAF CNA (centro assistenza fiscale), modello 730, Imu/Tasi, Ise, Bonus Energia e Gas Red, Dichiarazione di responsabilità INV CIV; CNA Servizi Più, abbonamento riviste, autonoleggio e furgonoleggio, sconti auto fino al 40% sulla gamma Citroen.

Settore Grafica

Portavoce di Mestiere: Franca Di Budua

Il Settore Grafica è articolato al proprio interno nei seguenti settori operativi ciascuno con proprie iniziative specializzate: tipo lito, cartotecnica e legatorie; serigrafie (Asserit); pre-stampa; copisteria-eliografie; grafici pubblicitari, studi tecnici.

L’obiettivo è di dare una serie di informazioni, consulenze e servizi utili per tutti gli operatori del settore e di farsi promotrice di una serie di iniziative:

  • un fondo per l’incentivazione alla fusione e alla cooperazione delle imprese;
  • una nuova normativa che semplifichi le attuali incombenze burocratiche e fiscali;
  • una nuova disciplina di accesso alla professione;
  • la presentazione in Senato di un disegno di legge in materia di svolgimento professionale delle arti grafiche basato un sistema garante delle qualificazioni degli operatori.

Dal 1994 CNA firma il contratto collettivo di lavoro per il settore delle imprese grafiche artigiane, nel quale i profili professionali concernenti i sotto-settori rappresentati sono ben definiti, aiutando le aziende ad una corretta classificazione del personale e dunque a migliorare le relazioni con i dipendenti. Dal 1998 sono state inserite nel contratto anche le nuove professionalità sorte con l’evoluzione delle tecnologie (grafica-informatica, editoria elettronica ecc.). Inoltre l’Associazione è firmataria dell’accordo stipulato con Siae per la determinazione della misura e delle modalità di pagamento dei compensi agli autori ed editori, come previsto dalla legge 248/2000 "Nuova norma di tutela del diritto d’autore".

Settore fotografia

Portavoce di Mestiere: Virgilio Ardy

Il Settore Fotografia si pone l’obbiettivo dell’Associazione di dare una maggiore visibilità e maggior peso ad imprese ed attività che, prese singolarmente, non avrebbero la possibilità di vedere riconosciuti i propri diritti professionali. Fa parte dei più importanti organismi internazionali, tra cui il Wcpp (Consiglio Mondiale dei Fotografi Professionisti) e la Fep (Federazione Europea Fotografi Professionisti) di cui detiene attualmente la Presidenza e attraverso la quale collabora alla realizzazione di un grande progetto di qualificazione fotografica a livello europeo: il Progetto Qep.

Tra le maggiori iniziative vanno ricordate:

  • l’elaborazione di una legge di settore, in fase avanzata di stesura, che andrà a regolamentare aspetti essenziali del lavoro del fotografo quali il riconoscimento della qualifica professionale e la formazione;
  • la realizzazione del Codice deontologico dei fotografi professionisti, fondato sulla tutela dei diritti dei fotografi e dei consumatori;
  • la stesura in collaborazione con la Camera di commercio di Torino del contratto tipo Accordo fotografi, nato dall’accordo tra fotografi professionisti e consumatori a tutela della chiarezza e correttezza dei rapporti commerciali tra le parti.
  • la partecipazione al Forum per la cultura del Comune di Torino, che ha fra i propri obbiettivi, la regolamentazione dei rapporti fra gli enti pubblici e le associazioni quali la nostra, nonché la pianificazione delle erogazioni pubbliche;
  • la realizzazione della seconda edizione della "Guida ai fotografi d’Italia";
  • incontri con i rappresentanti delle istituzioni al fine di ribadire la necessità di combattere l’abusivismo e l’importanza di rivolgersi a fotografi professionisti per tutte le iniziative o i progetti per i quali vengano erogati fondi pubblici.

Settore ICT - Information Communication Technology

Portavoce di Mestiere: Enrico Capirone

Il Settore ICT, di nascita recente, comprende al proprio interno una serie di attività professionali ad alto contenuto di conoscenza: servizi di marketing, pubblicità, comunicazione e pubbliche relazioni; information & communication techonology; produzione software e gestione servizi informativi; engineering; web designer, web editor etc.

Il Settore ICT punta alla valorizzazione di piccole e medie imprese, specializzate nei settori high tech dell’informatica e delle telecomunicazioni, nate in stretta connessione alla crisi di grandi imprese quali ad esempio Olivetti e Fiat. La caratteristica peculiare di queste imprese è di conseguenza la multi-vocazionalità produttiva: una vocazione specialistica legata a settori manifatturieri tradizionali, in particolare siderurgia e metallurgia, ma anche beni strumentali; una vocazione per l’alta tecnologia, l’informatica, il design e la progettazione con una forte accelerazione soprattutto nei comparti dell’elaborazione dati, della telematica, della produzione di software e delle attività editoriali, ma anche della multimedialità, delle telecomunicazioni, della pubblicità e delle attività radiotelevisive.

Un sistema di imprese "polverizzato" e in costante mutazione che il Settore ICT mira a promuovere per sostenerne l’innovazione e lo sviluppo, anche grazie a progetti che implementino l'utilizzo delle nuove tecnologie presso le organizzazioni della Pubblica Amministrazione locale. Il settore ICT si fa promotore inoltre del trasferimento tecnologico e dell'innovazione all’interno del mondo imprenditoriale e più in generale, dello sviluppo economico e sociale del territorio, promuovendo o coordinando specifici progetti sostenuti anche da fondi comunitari, nazionali o regionali.

Servizi alle imprese di tutti i settori

Associazionismo. Promuove l’associazionismo tra le imprese.
Assistenza lavoro. Assistenza contrattuale; stipula di accordi sindacali e contratti di lavoro di categoria; tutela degli interessi specifici degli imprenditori; vertenze sindacali.
Formazione professionale. Corsi di formazione e aggiornamento professionale mediante l’organizzazione di periodici incontri con professionisti, nonché incontri tecnici con ditte del settore. Corsi di aggiornamento tecnico, pratici, teorici e stage formativi.
Promozione. Partecipazione e organizzazione di iniziative, occasione di lavoro e di visibilità per gli associati.

Consulta il sito nazionale: CNA Comunicazione e Terziario Avanzato

Approfondimenti
CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Via Millio 26 10141 Torino (To) - Italia
Tel. +39.011.1967.2111 - Fax +39.011.1967.2194 - 2192 - 2251 - P. Iva 06611450013 Cod. Fiscale 80082230014