CNA Torino - contributi-a-fondo-perduto-inail-bando-isi-amianto-riduzione-rischi
Contributi a fondo perduto Inail, bando Isi, amianto + riduzione rischi

Si è aperta il 19/04 la procedura informatica per la compilazione delle domande mirate all'ottenimento dei finanziamenti a fondo perduto concessi dall'INAIL per quel che riguarda i seguenti 5 assi, di cui sono state evidenziate le voci relative al comparto edile:

Asse 1 progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
Asse 2 progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi
Asse 3 progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
Asse 4 progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori del legno e della ceramica
Asse 5 progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli

L'INAIL, con l'obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori, ha messo a disposizione Euro 249.406.358,00 che verranno concessi a fondo perduto ed assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

I destinatari del bando sono le imprese, anche individuali, ubicate in ciascun territorio regionale e iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

L’importo totale del progetto presentato è finanziabile nella misura del 65 %, sempreché sia compreso tra il contributo minimo e massimo erogabile, calcolato sulle spese ritenute ammissibili (es. spese di progetto, spese tecniche e assimilabili), al netto dell’IVA.

In particolare, per gli Assi 1, 2, 3 il massimo erogabile è di 130.000,00 Euro ed il minimo ammissibile pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è invece fissato il limite minimo di finanziamento.

Le domande potranno essere compilate a partire dal 19 aprile 2018 sino al 31 maggio 2018 ore 18.00, seguendo la procedura informatica online, con possibilità di eseguire simulazioni e modificare il progetto sino al raggiungimento della soglia di ammissibilità - 120 punti - per poi procedere al salvataggio definitivo della domanda inserita.

Se il 7 giugno i requisiti saranno risultati idonei, i soggetti richiedenti riceveranno il codice identificativo univoco che servirà per inoltrare la domanda corrispondente durante il "click day": quando verranno stabiliti un giorno e un'ora specifica in cui poter inserire tale codice univoco all'interno del portale; i primi ad inviare il codice avranno precedenza sugli altri per l’ottenimento del contributo.

Se l'esito sarà positivo, l'impresa avrà a disposizione 12 mesi di tempo per effettuare i lavori.

Si specifica che la presentazione della domanda potrà essere inoltrata in una sola regione o provincia autonoma, per una sola tipologia di progetto e per una sola unità produttiva.

Il bando completo è consultabile al seguente link https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2017.html

Per quanto concerne l'asse n. 3, riferito alla bonifica dei materiali contenenti amianto, CNA Costruzioni, mediante tecnici professionisti, è in grado di offrire un supporto alle imprese per la redazione del progetto, dell'istruttoria amministrativa e per l'inoltro on line della domanda di ammissione finalizzata all'ottenimento del contributo.


Servizio del Tgr Piemonte del 4 ottobre 2018 sulla partecipazione di CNA ad Euromineral Expo (dal minuto 9,52 al minuto 11,37).


Eventi



 
         
          

         

CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Via Millio 26 10141 Torino (To) - Italia
Tel. +39.011.1967.2111 - Fax +39.011.1967.2194 - 2192 - 2251 - P. Iva 06611450013 Cod. Fiscale 80082230014
Informativa Privacy CNA Torino