CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Sportelli per l’imprenditoria femminile
Sportelli per l’imprenditoria femminile
Sportelli per l’imprenditoria femminile

Attivi gli Sportelli per l’imprenditoria femminile previsti dalla 53/2000

C’è una legge nata per aiutare le imprenditrici a conciliare la loro vita personale con quella professionale in modo particolare nel delicato periodo della maternità. E’ la legge 53/2000 che all’articolo 9, lettera c, si rivolge anche alle imprenditrici, lavoratici autonome, libere professioniste, lavoratrici a progetto, le quali possono presentare "progetti che consentano la sostituzione del titolare di impresa o del lavoratore autonomo, che benefici del periodo di astensione obbligatoria o dei congedi parentali, con altro imprenditore o lavoratore autonomo". In sostanza, l’imprenditrice (titolare, socia, libera professionista o lavoratrice autonoma), oltre a poter contare sull’assegno Inps per il periodo di maternità, grazie alla legge 53/2000 può ottenere un contributo economico per remunerare un’altra persona che la sostituisca all’interno dell’azienda nel periodo della maternità presentando al ministero della Famiglia un semplice progetto entro determinate scadenze. La CNA, con altre otto associazioni datoriali, è fra i soggetti che la Regione Piemonte ha individuato per diffondere fra le lavoratrici autonome e le imprenditrici la conoscenza dei benefici previsti dalla legge e per dare la consulenza sulla preparazione dei progetti di sostituzione. In provincia di Torino sono operanti numerosi sportelli, a cui è possibile rivolgersi o indirizzare altre donne per ottenere ulteriori informazioni e approfondimenti. CNA Impresa Donna offre inoltre una serie di servizi specifici per le imprenditrici come le convenzioni specifiche con il sistema bancario; l’informazione, la consulenza e la presentazione di pratiche per finanziamenti e per leggi specifiche a sostegno dell’imprenditoria femminile. Inoltre, il servizio "Concilia il tuo tempo con CNA" permette alle imprenditrici di ricevere informazioni e consulenze previdenziali e di ottenere anche una consulenza per la costituzione dell’impresa per meglio tutelare il proprio ruolo di imprenditrici, socie, coadiuvanti o collaboratrici familiari. La CNA ha poi studiato uno specifico prodotto per tutelare la salute delle lavoratrici e della loro famiglia. Si tratta di "Mutua Salute", una società di mutuo soccorso che offre a tutte le imprenditrici artigiane e commercianti del Piemonte e a tutto il loro nucleo familiare la possibilità di usufruire in tempi rapidi e concordati dei migliori servizi per la tutela del loro stato di salute e del loro benessere a seguito di malattie e infortuni. La CNA Impresa Donna, inoltre, è punto di riferimento della Regione Piemonte anche per le imprenditrici a rischio di continuità che possono trovare presso i nostri sportelli la giusta consulenza per cercare di risolvere i loro problemi aziendali.

Sportelli: CNA Piemonte, Laura Pianta, via Roma 366, tel. 011.55.41.808; CNA Torino, Anna Marengo, via Sant’Ottavio 19, tel. 011.817.70.37 oppure Elena Schina, via Millio 26, tel. 011.46.17.685 e per le imprenditrici straniere, Rosanna Ciavarra, via Perugia 36, tel. 011.1967.2502.

CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Via Millio 26 10141 Torino (To) - Italia
Tel. +39.011.1967.2111 - Fax +39.011.1967.2194 - 2192 - 2251 - P. Iva 06611450013 Cod. Fiscale 80082230014
Informativa Privacy CNA Torino - Informativa Legge 124/2017