CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Arte e Artigiani incassa 7500 visitatori
Arte e Artigiani incassa 7500 visitatori

Gli Ambasciatori del Made in Italy in mostra al Castello di Susa

"Arte e Artigiani della Valle di Susa e della Val Sangone"

Grande successo per la mostra evento che ha totalizzato 7500 visitatori, coinvolgendo oltre 150 espositori

Quattro mostre-evento in una sola grande esposizione, nella splendida cornice del Castello di Susa appena restaurato e per la prima volta aperto al pubblico, hanno letteralmente conquistato il grande pubblico che ha risposto in massa alla proposta, innovativa, degli organizzatori: la CNA Torino, la Città di Susa e la Comunità montana Bassa Valle di Susa e Val Cenischia, sostenuti dalla Regione Piemonte e dalla Camera di commercio di Torino e affiancati da Provincia di Torino, Comunità montana Alta Valle di Susa, Comunità montana Val Sangone. Sono, infatti, stati 7500 i visitatori della mostra, con ingresso gratuito, dal 5 dicembre al 10 gennaio, mostra che ha coinvolto in totale 155 espositori tra artigiani, artisti di fama nazionale e internazionale, designer, associazioni.

Gli artigiani della provincia di Torino, veri Ambasciatori del Made in Italy di qualità, hanno messo in vetrina il loro lavoro e la loro professionalità nel campo del restauro e della decorazione edili, le eccellenze enogastronomiche del territorio valorizzate anche attraverso i laboratori del gusto, le produzioni nel settore del legno-arredo con interessanti contaminazioni di design, la moda e i suoi accessori, infine, insieme al mondo dell’Arte con il progetto itinerante "Moda e Made in Italy tra Arte e Design-La qualità oltre la griffe".

Per gli imprenditori della filiera della Moda e della Comunicazione si sono, inoltre, svolte quattro giornate di workshop nelle giornate di sabato 5, 12, 19 dicembre e sabato 9 gennaio che hanno coinvolto in totale 50 aziende.

Tutti i numeri della manifestazione:

- 15 giorni effettivi di apertura della mostra;

- 115 imprese espositrici appartenenti ai seguenti settori: moda (55); alimentare (12); artigianato artistico (15); edilizia (18); legno-arredo (15);

- 155 sono però in totale gli operatori coinvolti; alle aziende vanno infatti aggiunti 5 designer; 19 artisti (tra cui Silvio Vigliaturo, Francesco Casorati e Tino Aime); 16 associazioni,

- 7500 i visitatori che hanno raggiunto il Castello di Susa, con un andamento incostante, fortemente condizionato dalle festività dell’Immacolata e dal periodo Natalizio; oltre 300 gli ospiti presenti all’inaugurazione della mostra, il 4 dicembre; 1343 i visitatori del 6 dicembre; 1256 quelli dell’8 dicembre (in concomitanza con il Mercatino di Natale di Susa); altri due picchi di visitatori si sono registrati nelle giornate di domenica 3 dicembre (582 persone) e di mercoledì 6 gennaio, giorno dell’Epifania, con 500 ingressi.

Le giornate con la maggiore affluenza sono state quelle del 6 e dell’8 dicembre. E' da ricordare che in quelle date si è svolto il Mercatino di Natale a Susa e probabilmente questo ha contribuito a raggiungere numeri così elevati. In ogni caso, era anche il primo fine settimana di apertura della mostra ed è stato anche quello in cui la maggioranza dei visitatori proveniva dalla stessa città di Susa o dai paesi limitrofi.

 

Nelle altre date la maggior parte dei visitatori proveniva dalla cintura di Torino, da Torino città e in piccola percentuale anche da Milano, come appare dai questionari che sono stati fatti compilare all’ingresso oppure all’uscita a cura della CNA.

 

In generale, si può dire che il 50% dei visitatori proveniva da Susa e dalla Valle di Susa, il 30% da Torino e cintura, il 15% da altre località italiane (in particolare Milano e altre provincie del Piemonte), il 5% dall’estero (francesi, inglesi e russi che erano in soggiorno in alta Valle).

 

L’indagine effettuata tra i visitatori ha anche permesso di capire quali siano stati i principali canali informativi con cui il pubblico è venuto a conoscenza della mostra: giornali (34%); televisione (14%); radio (5%); cartellonistica (10%); passaparola (28%).

 

Con particolare riferimento alla sezione della mostra dedicata alla moda, dove era presente un registro di presenze, è stato possibile registrare molti commenti entusiastici che riportiamo di seguito: “E’ stata un’esperienza fantastica!” – “Il Castello si è rivelato una vera sorpresa, incantevole” – “Complimenti per l’Eccellenza dei prodotti esposti” – “Bello il restauro e deliziosa la mostra” – “L’incanto e la fantasia, grazie” – “Complimenti è tutto bellissimo” – “Sono stata entusiasta di questa mostra”.

Alcune aziende espositrici hanno infine comunicato all’organizzazione di aver ottenuto numerosi contatti di lavoro grazie all’evento. Il Consorzio San Luca, operante nel settore del restauro e della manutenzione dei beni artistici e architettonici, ha dichiarato che la loro partecipazione a Susa ha prodotto più risultati, in termini di contatti, che di quelli annualmente ottenuti a Restructura, il grande salone torinese dedicato al mondo dell’edilizia. Ottimi risultati sono stati ottenuti anche dalla falegnameria Montemurro di Borgone di Susa che ha dichiarato di aver preso contatti per alcune potenziali commesse per l’arredamento di negozi.

Per informazioni:
CNA Torino Comunicazione e Stampa

dott. Vitaliano Alessio Stefanoni
tel. 011.1967.2152
e.mail astefanoni@cna-to.it

dott.ssa Manuela Pica
tel. 011.1967.2121
e.mail ufficiostampa@cna-to.it
CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Via Millio 26 10141 Torino (To) - Italia
Tel. +39.011.1967.2111 - Fax +39.011.1967.2194 - 2192 - 2251 - P. Iva 06611450013 Cod. Fiscale 80082230014
Informativa Privacy CNA Torino - Informativa Legge 124/2017