CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - dal-1-ottobre-fermi-i-veicoli-pi-inquinanti-a-gennaio-anche-gli-euro-4
Dal 1° ottobre fermi i veicoli più inquinanti, a gennaio anche gli Euro 4
Il pressing di CNA e delle altre sigle datoriali convince la Regione a chiedere al Governo ulteriore deroga

Dal 1° ottobre 2020 tornano i blocchi alla circolazione a Torino, nell’agglomerato torinese e nei comuni piemontesi con popolazione superiore a 20 mila abitanti, dove i valori limite di Pm10 e biossido di azoto No2 siano stati superati per almeno tre anni, anche non consecutivi, negli ultimi 5. L’appello di CNA a cui si sono associate tutte le altre principali sigle sindacali datoriali per una moratoria del blocco totale dei veicoli Euro 4, in considerazione dei gravi danni che il tessuto economico ha subito e sta subendo per la pandemia, ha convinto la Regione Piemonte a chiedere al Governo la deroga di un anno (ad oggi il blocco è solo rinviato al 1° gennaio 201). Il provvedimento interessa 37 comuni del Piemonte (Torino, Moncalieri, Collegno, Rivoli, Nichelino, Settimo Torinese, Grugliasco, Chieri, Venaria Reale, Orbassano, Rivalta di Torino, San Mauro Torinese, Beinasco, Leinì, Volpiano, Pianezza, Vinovo, Caselle Torinese, Borgaro Torinese, Santena, Trofarello, La Loggia, Mappano, Cambiano, Carmagnola, Chivasso e Ivrea; Novara e Trecate, Alessandria, Casale Monferrato, Novi Ligure, Tortona, Asti, Vercelli, Bra e Alba). La delibera regionale, di fine settembre, stabilisce le misure strutturali e temporanee in applicazione dell’accordo di Bacino Padano.
Limitazioni strutturali. Dal 1° ottobre non circolano: a) veicoli adibiti a trasporto persone e merci, alimentati a benzina, Gpl e metano Euro 0; diesel Euro 0, Euro 1 e Euro 2 (blocco tutto l’anno, festivi compresi, h24); b) veicoli per trasporto persone e merci diesel Euro 3 (blocco dal 1° ottobre al 31 marzo, ore 8.30-18.30, lunedì-venerdì); c) veicoli per trasporto persone e merci diesel Euro 4 (il blocco che avrebbe dovuto scattare dal 1° ottobre al 31 marzo è differito al 1° gennaio 2021, lunedì-venerdì, ore 8.30-18.30); d) ciclomotori e motocicli benzina Euro 0 (dal 1° ottobre al 31 marzo, tutti i giorni, h24).
Limitazioni emergenziali. Sono attive dal 1° ottobre e valide tutti i giorni, festivi compresi: i) Livello 1, Semaforo arancione (dopo 4 giorni consecutivi di superamento della soglia di 50 microgrammi per metro cubo): non circolano h24 i veicoli per trasporto persone e merci alimentati a benzina, Gpl, metano Euro 0; Diesel Euro 0, Euro 1 e Euro 2; ciclomotori e motocicli benzina Euro 0; dalle 8.30 alle 18.30 i veicoli per trasporto persone Diesel Euro 3, Euro 4, Euro 5; dalle 8.30 alle 18.30 (lunedì-venerdì) i veicoli per trasporto merci Diesel Euro 3 e Euro 4 e dalle 8.30 alle 12.30 (sabato e festivi) i veicoli per trasporto merci Diesel Euro 3 e Euro 4; ii) Livello 2, Semaforo rosso (dopo 10 giorni consecutivi di superamento della soglia di 50 microgrammi per metro cubo): non circolano h24 i veicoli per trasporto persone e merci, benzina, Gpl e metano Euro 0; Diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2; ciclomotori e motocicli benzina Euro 0; dalle 8.30 alle 18.30 i veicoli per trasporto persone Diesel Euro 3, Euro 4, Euro 5; dalle 8.30 alle 18.30 (anche sabato e festivi) i veicoli per trasporto merci Diesel Euro 3 e Euro 4; dalle 8.30 alle 12.30 (anche sabato e festivi) i veicoli per trasporto merci Diesel Euro 5.
Eventi




Intervista TGR Piemonte, 27 aprile 2020, Presidente CNA Torino Nicola Scarlatelli sulla decisione di posticipare ulteriormente la riapertura di parrucchieri e centri estetici
          

         

CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Via Millio 26 10141 Torino (To) - Italia
Tel. +39.011.1967.2111 - Fax +39.011.1967.2194 - 2192 - 2251 - P. Iva 06611450013 Cod. Fiscale 80082230014
Informativa Privacy CNA Torino - Informativa Legge 124/2017