CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - bando-regionale-per-ammodernamento-e-innovazione-chiedi-a-cna
Bando regionale per ammodernamento e innovazione: chiedi a CNA
Sono operative le modifiche (determina dirigenziale n°90 del 10 aprile 2020) al bando sulla Legge regionale 34/2004 "Sostegno agli investimenti per lo sviluppo delle imprese e per l’ammodernamento e l’innovazione dei processi produttivi", relativo al fondo unico gestito da Finpiemonte, già attivo con una dotazione complessiva di oltre 90 milioni di euro, di cui circa 67 milioni a favore delle micro e piccole e medie imprese (Mpmi). 


La misura supporta gli investimenti e sostiene l’accesso al credito degli artigiani e delle micro e piccole imprese piemontesi mediante finanziamento agevolato e con contributo a fondo perduto. Importo minimo intervento: 25.000 euro. Verranno organizzati degli incontri sul territorio per illustrare contenuti e modalità di presentazione delle domande di contributo.

Tra le novità più significative, finalizzate a rispondere ad alcune esigenze emerse a causa delle ricadute dell’emergenza sanitaria in corso, sono state incluse, tra quelle che possono beneficiare del contributo a fondo perduto, le spese per l’acquisto di automezzi diesel, nonché le spese per la sanificazione degli ambienti di lavoro e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuali (ad esempio guanti, mascherine, camici o occhiali), e più in generale quegli investimenti necessari a modificare i propri processi produttivi e di lavoro, al fine di adeguarli rispetto alle esigenze di sicurezza e distanziamento sociale derivanti dall’emergenza sanitaria in corso causata dal COVID-19 e alle necessità legate all’attivazione e al rafforzamento dello smartworking (ad esempio hardware e software).

Inoltre, per la Linea A micro e piccole e medie imprese, sono state previste: la proroga dal’11 aprile 2020 al 30 settembre 2020 del termine entro il quale si considerano ammissibili spese riferite a progetti avviati dopo l’11 aprile 2019, sempre nei limiti massimi del 30% del totale delle spese ammissibili; l’ incremento, per le domande presentate fino al 30 settembre 2020, dal 20% al 40% (calcolato sul totale della categoria “spese principali”) del limite massimo delle spese per scorte. Alle imprese che hanno già presentato domanda prima della decorrenza della efficacia delle presenti modifiche verrà data la facoltà di prevedere spese per scorte, per un ammontare pari alla nuova percentuale sopra stabilita, nell’ambito del procedimento istruttorio e nei limiti dell’importo di progetto già proposto a finanziamento. Ulteriori informazioni qui.


Informazioni e consulenze: Responsabile Servizio Credito CNA, Nicolò Gagliardo, creditoagevolazioni@cna-to.it

 






Allegati

Eventi






Intervista del TGR Piemonte del 27 aprile al Presidente CNA Torino Nicola Scarlatelli sulla decisione del Governo di posticipare ulteriormente la riapertura dei parrucchieri e dei centri estetici
          

         

CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Via Millio 26 10141 Torino (To) - Italia
Tel. +39.011.1967.2111 - Fax +39.011.1967.2194 - 2192 - 2251 - P. Iva 06611450013 Cod. Fiscale 80082230014
Informativa Privacy CNA Torino - Informativa Legge 124/2017