CNA Torino - privacy-servizio-di-adeguamento-al-gdpr
Privacy: servizio di adeguamento al GDPR

Privacy: ecco le imprese interessate dal Piano ispettivo 2019

Il 20 maggio 2019 termina la fase di prima applicazione delle disposizioni sanzionatorie

La Deliberazione del 14 febbraio 2019 del Garante per la Privacy ha fornito i dettagli sui controlli per la verifica del rispetto del GDPR che coinvolgeranno le imprese fino a giugno 2019: istituti di credito, sanità, sistema statistico nazionale (Sistan), Spid, grandi banche dati pubbliche ma anche società che effettuano telemarketing e imprese che utilizzano carte di fedeltà saranno le tipologie di attività oggetto del piano ispettivo.

Si sottolineano in particolare i trattamenti di dati personali effettuati dalle imprese con riferimento all’attività di profilazione degli interessati che aderiscono a carte di fidelizzazione. A bussare alla porta delle imprese e degli enti che trattano in maniera preponderante dati sensibili saranno gli esperti del Nucleo investigativo della Guardia di Finanza.

Ad annunciare la partenza dei controlli sul rispetto della nuova normativa sulla privacy è la notizia pubblicata dall’Autorità Garante il 25 marzo 2019 sul proprio portale istituzionale, che riassume i contenuti della Deliberazione del 14 febbraio scorso. L’attività ispettiva, spiega il Garante, verrà svolta anche in riferimento a segnalazioni e reclami con particolare attenzione alle violazioni più gravi.

Si intensifica sempre di più l’attenzione dell’Autorità Garante per la tutela dei diritti di utenti e consumatori, con particolare attenzione sul rispetto delle norme in materia di informativa e consenso e sulla durata della conservazione dei dati, e a fare da cornice alla notizia che annuncia i nuovi controlli nei confronti delle imprese vi sono i dati relativi al bilancio del 2018. Nel corso del 2018 sono state adottate 175 ordinanze-ingiunzione, con un incremento delle sanzioni comminate e delle somme riscosse pari ad un totale di 8.161.806 euro, a fronte dei 3.776.694 euro registrati nel 2017 (con una variazione positiva del +116% ).

Infine, per quanto riguarda le sanzioni a professionisti e imprese, per le quali fino al 19 maggio 2019, il Garante deve tener conto della fase di prima applicazione del GDPR, dal 20 maggio includeranno multe e altre misure penali (fino a 2 anni di reclusione) per chi non osserva i provvedimenti richiesti.

CNA TORINO offre una profilazione gratuita che consente di capire se la propria impresa è ad un livello basso, medio o alto di rischio nella gestione dei dati personali e una consulenza specifica per le aziende a rischio basso e medio nell’elaborazione della Documentazione privacy e del Registro trattamenti. Se vuoi procedere con la profilazione GRATUITA clicca qui: Questionario Profilazione

Per ulteriori informazioni: Referente privacy, Luca Massenz, tel. 011.1967.2150, lmassenz@cna-to.it


Allegati



Eventi





          

         

CNA - Associazione della Città Metropolitana di Torino - Via Millio 26 10141 Torino (To) - Italia
Tel. +39.011.1967.2111 - Fax +39.011.1967.2194 - 2192 - 2251 - P. Iva 06611450013 Cod. Fiscale 80082230014
Informativa Privacy CNA Torino - Informativa Legge 124/2017